Bright Business Consulting LLP

Sabato, Luglio 21, 2018


ALLARME PER I CONTI CORRENTI ITALIANI!

Scritto da STEFANO CAPRANI in data 17 Gennaio 2017 01:02

A rischio i soldi dei risparmiatori e delle aziende italiane.

I risparmiatori e le aziende in Italia, ovvero i clienti delle banche italiane, non sono più garantiti da un sistema bancario solido e garantito, infatti, i conti correnti italiani non sono più sicuri, sono a rischio, ciò per via del recepimento di una direttiva europea da parte del Parlamento italiano, questa riguardante la gestione delle crisi bancarie.

Varie sono le soluzioni per i salvataggi bancari varate che, in ogni caso, non sono più totalmente a carico dello Stato italiano, in effetti, una delle soluzioni a disposizione delle banche italiane è uno strumento ormai diventato l’incubo di chi mantiene i soldi in banca.

Tale strumento permette alle banche medesime di colpire e coinvolgere i clienti e nell’ordine attraverso:

  • Azioni (chiaramente);
  • Obbligazioni;
  • Conti correnti;
  • Libretti;
  • Conti di deposito;
  • Altro.

In altri termini, ogni singola banca prima di fallire, può ricorrere all’uso, in totale o in parte, di quanto sopra elencato.

I clienti delle banche italiane possono salvaguardarsi e per alcuni di essi la difesa è semplice:

“Togliere tutto dal conto corrente!”.

Le somme possono essere trasferite, legittimamente, in banche estere capaci di offrire, migliori prodotti (come ad esempio i conti correnti in multi-valuta), maggior sicurezza e dove i Governi dei rispettivi Paesi non permettono alle banche medesime di colpire e coinvolgere i clienti nella loro cattiva gestione e/o fallimento.

I clienti delle banche italiane più a rischio sono i titolari di obbligazioni non quotate, in alcuni casi addirittura nominali! In tal caso i clienti devono sperare che la banca ricompri le obbligazioni stesse, ovviamente al prezzo che la banca ritiene.

I fatti si complicano nel caso delle obbligazioni subordinate, cioè meno garantite, infatti, in caso di aria brutta, è scontato non riuscire a disfarsene se non subendo ingenti perdite (anche del 40-60% rispetto al valore nominale, come capitò per esempio ai titoli della Banca Marche).

BBC-LLP assiste tutti coloro che intendo uscire dalla trappola del sistema bancario italiano.

L’assistenza di BBC-LLP si divide in tre fasi:

  1. Analisi del caso, specifica, attraverso lo scambio di Informazioni Preliminari, contemplate, utili all’individuare le esigenze specifiche del cliente – Primo Incontro.
  2. Sulla base delle Informazioni Preliminari raccolte, indicare al cliente la banca confacente al caso.
  3. Introdurre il cliente alla banca confacente al caso.

Per l’assistenza, BBC-LLP non chiede e non incassa nessuna commissione, da nessuna parte e/o terza parte coinvolta, mentre ha diritto al Corrispettivo di GBP 500.00 da pagarsi in due soluzioni: (i) GBP 240.00; (ii) GBP 260,00 – Maggiori dettagli.

Appena ricevuto il primo pagamento, un Consulente di BBC-LLP prenderà contatto con il cliente per svolgere il Primo Incontro che potrà avvenire via skype e/o per telefono.

RICHIEDI L’ASSISTENZA DEL CONSULENTE BBC-LLP

Scroll to Top